Skip to content

I Quindici

15Ti trovo, testacoda d’occhio
sul ripiano (perché non ti allontani
dormi solo nelle cose) poi rientro
di mercato usato, perfetto. Prezzo amico.
Ancora anni ’70 al limite della memoria
che bagna il negativo, ti fissa nel colore.
Ancora luce d’ombra con i capelli neri
neri gli sguardi soffici, la fronte docile
docile era il fiato, tabacco e gentile il legno
legno sicuro, un carosello sulla sedia.
Sedia a dondolo: riderti tra le mani.
Mentre loro vanno dall’attenti al riposo
la carta crema non sa di contenerci.
I Quindici, in punta di muffa dolce
al gracchiare del nostro giropagina.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 7 followers: